Fee only da privilegio per pochi

per comprenderne il potenziale è bene partire da lontano, dai trend setter che nella finanza sono gli immancabili Millennials e i segmenti di clientela Private e HNWI. La consulenza «fee only» interessa all’89% degli HNWI e il 69% dei clienti private. Grazie al contributo delle reti dei CF alcuni servizi finanziari un tempo esclusiva di pochi eletti (Crediti Lombard, Private equity, consulenza fee only, private insurance) sono stati democratizzati. La consulenza «fee only» in Italia sta affrontato una lunga maratona, ma il traguardo potrebbe essere vicino: viviamo in una “società liquida” in continua evoluzione. Il mondo della consulenza sta cambiando anche per i CF con mandato: dall’architettura guidata alle nuove asset class e alla filosofia «green». In epoca di tassi zero, i nuovi mantra sono: «economia reale», «economia circolare», «consulenza indipendente», «sostenibilità». Siamo certi che a surfare le onde del cambiamento senza esserne travolti saranno solo i migliori professionisti e gli investitori più accorti. Mai come ora ci sono opportunità per chi desidera mettere in discussione i vecchi paradigmi e cercare nuove vie. I numeri dei consulenti autonomi sono piccoli ma in crescita, e aumenta chi scommette su di loro. La presentazione di FINER al FEE ONLY MEETING di Verona 30 ottobre 2019

Nicola Ronchetti

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi